San Gennaro pensaci tu.

San Gennaro pensaci tu.

Il 10 novembre 2017 presso l’aula di via Atripaldi a San Giovanni a Teduccio si è tenuto un consiglio monotematico incentrato sugli interventi previsti negli impianti sportivi del sesto municipio di Napoli selezionati per ospitare la prossima edizione delle Summer Universiadi che si svolgeranno a Napoli a luglio del 2019. A illustrare i progetti interviene l’Assessore allo sport del Comune di Napoli Ciro Borriello e il tecnico comunale, l’arch. Genoveffa Acampora.

Nella VI Municipalità sono stati individuati quattro impianti sportivi da riqualificare in vista dell’importante evento sportivo: il Palavesuvio, Il Pala Dennerlein, il campo sportivo Giorgio Ascarelli e lo Stadio Caduti di Brema. Le condizioni in cui versano gli impianti non sono buone e, infatti, come dichiara lo stesso Assessore, per i due palazzetti si è arrivati in passato alla chiusura a seguito delle indagini della Procura e degli accertamenti dei vigili del fuoco che hanno rivelato la totale mancanza di requisiti di sicurezza imprescindibili a garantire il regolare svolgimento delle attività previste nei due palazzetti. Continue reading “San Gennaro pensaci tu.”

Annunci

Adotta un’aiuola, aspettiamo che adottino il marciapiede

Adotta un’aiuola, aspettiamo che adottino il marciapiede

Il comune di Napoli non può inventarsi un programma che coinvolge i cittadini nella cura del verde pubblico con lo scopo di migliorare il decoro urbano attraverso l’affido delle aree verdi ai cittadini e poi non esercitare il suo ruolo di controllo. Il nostro territorio è pieno di aiuole affidate in cui fanno bella mostra le pubblicità degli affidatari e il cui stato è lontano anni luce dal concetto di decoro.

Solo qualche mese fa, il 18 agosto 2017, il Mattino pubblicava un articolo secondo il quale la VI Municipalità di Napoli risultava essere la municipalità con il maggior numero di aree verdi affidata e la Giunta Municipale comunicava, attraverso la sua pagina Facebook, il suo entusiasmo per la notizia, tralasciando il fatto che molte di quelle aree sono in condizioni non certo decorose e questo anche per la mancata funzione di controllo sugli affidi che dovrebbe esercitare proprio il parlamentino di quartiere. A uno dei primi consigli municipali del nuovo consiglio cui ho assistito, fu proprio il dirigente del servizio attività tecniche, l’arch. Giulio Aurino a riferire che aveva pochi uomini e mezzi per poter effettuare gli opportuni controlli sulle aree verdi affidate visto anche il gran numero di affidi concessi.

Continue reading “Adotta un’aiuola, aspettiamo che adottino il marciapiede”

Le discariche di Napoli est approdano alla Commissione Ambiente

Le discariche di Napoli est approdano alla Commissione Ambiente

Lo scorso 11 ottobre 2017 si è tenuta a via Verdi una seduta della Commissione Ambiente presieduta da Marco Gaudini dei “Verdi sfastriati” avente all’ordine del giorno il problema delle aree di discarica abusive presenti nella VI Municipalità di Napoli. Nonostante l’importanza del tema c’è stata una scarsa partecipazione: degli otto consiglieri che formano la commissione comunale dedicata alle tematiche ambientali, solo tre consiglieri erano presenti. Alla seduta, iniziata alle 10.30, oltre al Presidente Marco Gaudini, sono intervenuti i consiglieri comunali Vernetti Francesco – Dema Democrazia Autonomia, Matteo Brambilla – Movimento Cinque Stelle e Domenico Palmieri  – Napoli Popolare.

A rappresentare la VI Municipalità la presidente della Commissione Ambiente Anna Ferrara i consiglieri Antonio Di Costanzo, Luisa del MonacoAnna D’Ambrosio  a cui, a commissione quasi ultimata, si è aggiunta anche la consigliera Concetta Viscovo.  Assente il presidente della VI Municipalità Salvatore Boggia del PD. Continue reading “Le discariche di Napoli est approdano alla Commissione Ambiente”

‘A fest

‘A fest

Erano anni che non scendevo in strada a guardare la festa. I miei ricordi sono fermi a quando ero piccolo e la parata dei Gigli la guardavo da un balcone su via Suor Maria della Passione quando ancora si chiamava traversa di Corso Sirena. Sono ricordi vaghi, macchie di colore, una musica assordante e soprattutto la folla: una fiumana di gente che marciava insieme ai Gigli lungo le strade del quartiere. Poi più nulla, i miei ricordi si fermano. Quella ballata ha smesso di attirarmi ma continuavo a sentirne parlare, se ne è sempre parlato nel bene e nel male. Ricordo discorsi affranti di chi lamentava il fatto che la festa stava cambiando ma soprattutto di chi lamentava che stesse perdendo la sua libertà. Qualcuno si era avvicinato alla festa per piegarla ai propri interessi, forse giravano troppi soldi. In quegli anni me ne stavo lontano se potevo andavo via a casa di amici, non la volevo nemmeno sentire. La festa era stata sporcata. Continue reading “‘A fest”

Palavesuvio, la grazia delle Universiadi.

Palavesuvio, la grazia delle Universiadi.

L’ennesima puntata della storia infinita del Palavesuvio non vede ancora la parola fine. Il raggiungimento di una normalità che tutti auspicano è rinviato nel 2019.

Ricordiamo brevemente come sono andati i fatti. La concessione con cui la struttura era affidata al CONI scade nel 2011 e viene prorogata sino al 2013. Scaduta anche questa il Comune invita le società che “occupano” l’impianto a presentare uno studio di fattibilità per poter ottenere la gestione come indicato dalla legge n.147/2003. Lo studio di fattibilità viene regolarmente presentato nel 2015 ma resta chiuso in un cassetto a prendere polvere. Nel 2016 la Procura della Repubblica fa visita all’Assessorato allo sport per acquisire gli atti legati alla gestione dell’impianto e, successivamente a una visita ispettiva del dipartimento do prevenzione e sicurezza dell’Asl mercoledì 12 ottobre 2016, il Palavesuvio viene chiuso. Alla fine del 2016 viene riaperto per poi essere nuovamente chiuso ad Aprile del 2017. In questi anni la gestione dell’impianto è stata assicurata da alcune società che, pur non avendo titolo per farlo, hanno eseguito sia la manutenzione ordinaria che quella straordinaria consentendo al palazzetto di poter funzionare.

Continue reading “Palavesuvio, la grazia delle Universiadi.”

Addio Passerotti

Addio Passerotti

Lo scorso 8 settembre 2017 il Consiglio della VI Municipalità ha discusso della chiusura della scuola “I Passerotti” di via Figurelle a Barra. I Passerotti è la scuola per l’infanzia che per anni ha accompagnato la crescita di tanti bambini del quartiere, un’oasi felice e un punto di riferimento per tutte le mamme.

È evidente la superficialità con cui i nostri amministratori hanno affrontato la questione perché se si fossero impegnati di più forse oggi quell’oasi accoglierebbe ancora tanti bambini. Continue reading “Addio Passerotti”